Tumori ematologici, allo Ieo di Milano diagnostica d’avanguardia

Tumori ematologici, allo Ieo di Milano diagnostica d'avanguardia

Nasce all’Istituto Europeo di Oncologia (Ieo) la nuova Unità di Emolinfopatologia che, con la Direzione di Stefano Pileri, si candida a diventare centro di riferimento nazionale per la diagnosi dei tumori del sistema emolinfopoietico: leucemie, linfomi, mielomi.

Grazie all’acquisizione di una serie di piattaforme molecolari d’avanguardia lo IEO sarà in grado di offrire ai pazienti non solo dello Ieo, ma di tutto il Paese, lo studio delle lesioni elementari del genoma, primo passo per una terapia personalizzata.

Tumori ematologici, allo Ieo di Milano diagnostica d'avanguardia3

 

«Per aumentare le potenzialità della medicina molecolare – dice Pileri, che con 1065 pubblicazioni scientifiche, è uno dei maggiori esperti internazionali nel settore dell’ematoncologia – ho accettato l’invito a trasferirmi all’Ieo nell’ambito di un nuovo ‘Programma Ematoncologià cui partecipano figure di rilievo internazionale quali il Prof. Pier Giuseppe Pelicci, il Prof. Corrado Tarella, il Dr. Francesco Bertolini e il Prof. Riccardo Dalla Favera, al momento nella posizione di consulente. Il Programma riunisce un insieme di competenze che non ha termini di paragone nel Paese e certamente favorisce lo sviluppo di studi traslazionali e di terapie innovative, che avranno presto una positiva ricaduta sulla salute del Paziente onco-ematologico».

 

?????????????????????????????

Fra i primi passi di Pileri, l’adozione di tecnologie del tutto innovative che permettono di applicare in modo affidabile gli studi di espressione genica e il sequenziamento del genoma al materiale istologico di routine. In termini pratici, questo significa rendere accessibile a tutti i pazienti, anche provenienti da ospedali periferici, la possibilità di una cura mirata, con «ricadute – conclude Pileri – in termini di opportunità di guarigione perchè permette una terapia personalizzata, meno tossica e più efficace».

Articolo scritto da Redazione PinkItalia

pinkitaliafooter

Eccetto dove diversamente indicato, tutti i contenuti di PINKITALIA  sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 3.0 Unported License. Ulteriori permessi possono essere richiesti contattando  redazionepinkitalia@gmail.com

Pinkitalia.it
Trattamento dati: Paola Guerci.
La firma degli articoli non dà diritto ad alcuna remunerazione, né vincola a qualsiasi rapporto di prestazione giornalistica che non sia espressamente regolamentato da apposito contratto.
I materiali inviati non verranno restituiti.
Alcune delle immagini riprodotte o rielaborate per la pubblicazione sono reperite da internet o comunque da fonte liberamente accessibile e sono considerate di pubblico dominio (l. 41/633 art. 90) salvo diversa indicazione espressa. Qualora la loro presenza su questo sito violasse eventuali diritti d’autore, gli interessati o gli aventi diritto possono comunicare le loro osservazioni in merito alla pubblicazione delle immagini scrivendo a redazione@pinkitalia.it, che valuterà le richieste e l’opportunità di rimuovere le immagini pubblicate nel pieno rispetto delle normative vigenti.
La redazione si riserva la facoltà di modificare, secondo le esigenze e senza alterarne la sostanza, gli scritti a sua disposizione. Le opinioni espresse nei commenti non implicano alcuna responsabilità da parte di Pinkitalia.it

Privacy Policy

Web Developer Fabio Folgori